Sorsi&Morsi: Formaggio che hai, vino che trovi

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Per la rubrica Sorsi&Morsi facciamo un excursus sull’abbinamento vini-formaggi, un matrimonio perfetto basato sul bilanciamento di sapori diversi ed infiniti.
L’arte casearia e l’universo enologico hanno molto in comune e sono particolarmente legati al territorio di produzione, che ne forgia la struttura. Una prima regola, quindi, è quella di rispettare le zone di produzione di entrambi; combinare un vino campano con formaggi campani è sicuramente l’ideale. I vini Porto di Mola, infatti, sposano benissimo l’eccellenza della mozzarella di bufala. Non è, però, una regola universale. Il vero segreto per accostare i due prodotti è quello di trovare un equilibrio di sapori che di solito segue la stagionatura dei formaggi.

c700x420

Ecco a voi un piccolo vademecum per dare gioia al palato!

Formaggi Freschi a Pasta Molle: la delicatezza del sapore si abbina con i vini bianchi leggeri. All’aumentare della corposità e dell’acidità dei formaggi, si tende verso bianchi più fruttati e intensi.
La Falanghina di Roccamonfina IGp, il Galluccio Bianco e il Petratonda sono perfetti per questo tipo di formaggi.

Formaggi Semiduri a Pasta Filata: i sapori qui sono più strutturati e si abbinano con bianchi secchi di media struttura. Il Montecamino Porto di Mola, molto fruttato ed elegante, avvolge il sapore di questo tipo di formaggi, prolungandone il gusto.
Se proprio volete azzardare, si può anche scegliere un rosso giovane con aromi leggeri, come il nostro Aglianico di Roccamonfina IGP e il Galluccio rosso, specificando che quest’ultimo ha una nota leggermente più aromatica.

Formaggi Semiduri a Pasta Dura: il gusto qui matura e abbiamo bisogno dell’intervento dei vini rossi. Maggiore è la stagionatura, maggiore è la persistenza. I tannini del rosso e la forza del bouquet aromatico creano il giusto connubio per le nostre papille gustative. Se poi il banchetto a cui stiamo partecipando procede con primi elaborati e carni rosse, l’accostamento in questo caso è divino. I rossi di Porto di Mola presentano una struttura ricca e dalla forte persistenza. Le uve dell’Aglianico, unite alle peculiarità di vitigni autoctoni, sono il non plus ultra di questi abbinamenti. Il Peppì, fiore all’occhiello della nostra produzione, arricchisce questa unione in un modo che vi lascerà senza parole; il Contra del Duca e il Campo Roccio, intensi e spigolosi, invece, sono per i palati che apprezzano i gusti forti. 

Formaggi Stagionati: la corposità di questi prodotti necessita di un vino di struttura, caldo e avvolgente che mette in risalto l’arditezza dei sapori. Se sono piccanti ancora meglio. In questo caso, vogliamo proporvi un azzardo: il nostro cru Acquamara! Siamo di fronte ad un vino che miscela tutti i vitigni dei nostri vigneti, invecchiato sulle fecce in legno. Il gusto è fortemente legato al territorio; è una ventata di Campania Felix, in grado di esaltare anche prodotti dalla lunga stagionatura. Non teme i confronti!

Formaggi Speziati, Aromatici ed Erborinati: quando il sapore diventa duro, si arriva al contrasto!
In questo caso, l’abbinamento ideale è con i vini aromatici e liquorosi. La dolcezza compensa con l’amaro di questi prodotti. Ed anche qui Porto di Mola sa come soddisfare le esigenze. Il nostro passito, ottenuto da Aglianico tardivo, è unico nel suo genere. Provatelo anche con le marmellate, è straordinario!

Dopo questa carrellata di abbinamenti, speriamo di avervi chiarito le idee ed informato sulle possibilità infinite che ci sono di combinare questi due prodotti eccezionali. Non potevamo essere esaustivi data la varietà che contraddistingue entrambi, ma di sicuro vi abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *