Le donne e il vino: il gusto dell’eccellenza!

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Donne e vino vi sembra un connubio ancora lontano? Vi sbagliate di grosso cari lettori! Nel mondo dell’enologia le donne prendono sempre più piede e nel giorno che le celebra a Porto di Mola rendiamo loro omaggio parlandovi di alcune realtà molto interessanti ad appannaggio delle donzelle.

Associazione “Donne del Vino” (www.ledonnedelvino.com): nata nel 1988 quasi per gioco, oggi vanta circa 650 iscritte in tutta Italia e risulta una vera e propria fucina di idee enogastronomiche. Suddivisa in delegazioni regionali, tra le quali spicca anche quella della Campania, accoglie tutte le donne che lavorano nel campo enologico come professioniste. L’obiettivo è quello di creare un filone produttivo e comunicativo che ampli gli orizzonti di un settore che era principalmente maschile. E dai risultati ottenuti si direbbe che si sta lavorando nella giusta direzione.

Donne-del_vino

Logo Associazione Donne del Vino

 

 

 

 

 

 

Wine Lady: sono le donne che sono riuscite ad emergere nel settore conquistando posizioni di rilievo anche a livello politico. L’elenco è stato difficile da compilare e non vanta principi di esaustività; è soltanto uno spunto.

* Letizia Cesani: gestisce l’Azienda Agricola Cesani ed è presidente del Consorzio della Denominazione San Gimignano, il più antico d’Italia e molto prestigioso.

* Camilla Lunelli: prima donna ad occupare una posizione al vertice nelle Cantine Ferrari in cento anni di storia!

* Nadia Zenato: delegata regionale del Veneto per le donne del vino che è riuscita con l’azienda Zenato ad esportare in tutto il mondo. Afferma che “Noi donne abbiamo una spiccata capacità di analisi sensoriale e gustativa ed una speciale sensibilità. Il vino lo trattiamo come un figlio”..

* Marilisa Allegrini: regina delle Cantine Valpolicella, l’azienda che ha reso l’eccellenza italiana delle Langhe la più famosa al mondo.

* Marilena Barbera: dulcis in fundo citiamo la donna che il vino ce l’ha nel cognome! Si definisce “vignaiola” e dedica al vino tutto: competenza, genialità e tanta passione. Molto attiva sui social, racconta nel blog tutto ciò che si cela dietro al vino e cosa lo rende così unico.

Il nostro racconto per le donne si chiude qui.

L’omaggio floreale arriva dalle nostre cantine. Si chiama “Campo dei Fiori”: il rosato che esprime tutto il carattere dell’Aglianico vinificato in bianco. Floreale e fruttato, ha il sapore della primavera. Abbinatelo agli aperitivi delle serate tra donne. Si sposa bene con le chiacchiere e i pettegolezzi!

Rosato, Campo dei Fiori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vi salutiamo con una citazione dalle Cantine Barbera che unisce tutti quelli che amano il vino, perché questo nettare va oltre la bottiglia e le etichette:

“Questo siamo noi: aria e luce, mare e vento, e un sapere millenario. E questo c’è nei nostri vini.”

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.