Sorsi&Morsi: per le Feste, che vino abbiniamo ai dolci?

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Ci siamo: il momento delle abbuffate è arrivato!I menù si stanno delineando, le portate che rispettino la tradizione pure e, soprattutto, i dolci, tradizionali o modernizzati, cominciano ad entrare in scena. In ogni regione italiana ci sono delle tipicità in questo periodo; la tradizione napoletana non si tira certo fuori da questa sfilata di gustosità.

Il dessert è il momento topico di ogni evento conviviale; durante le feste di fine anno è un rito irrinunciabile che chiude i banchetti. E come in ogni momento cruciale che si rispetti, il vino ed il conseguente brindisi non devono mancare.

Per questo, la rubrica Sorsi&Morsi oggi vi parlerà degli abbinamenti vino-dolci; andremo a sfatare qualche mito e ci dedicheremo in particolare alla tradizione campana, che valorizza le nostre produzioni.

A differenza del salato, che in linea generale gioca sulle contrapposizioni, il dolce richiede un abbinamento per similarità. Contrapporre alla dolcezza l’acidità e la corposità di un vino profondo va ad esaltare la pastosità dei dolci alterandone il sapore. Lo stesso discorso vale per le bollicine: sfatiamo, dunque, il mito ormai radicato di gustare i dolci con spumanti o vini frizzanti.
Pertanto, consiglio numero 1: ad una produzione dolce, si abbina un vino dolce; a dolci secchi ed aromatici, si combina un vino aromatico, caldo o fresco. Evitare bevande frizzanti. La cantina Porto di Mola vi propone un insolito abbinamento: il rosato Campo di Fiori. Fatevi avvolgere dalle spezie e dal profumo e immergetevi in una liason unica che arricchirà il palato.

Un discorso a parte merita il cioccolato: quando si incontrano due sapori forti e strutturati, è difficile combinarli. Per questo motivo, vi consigliamo di evitare vini e spumanti e di preferire vini liquorosi o addirittura bevande invecchiate. A Porto di Mola produciamo una grappa molto particolare che ben si sposa col cacao. Prodotta con vinacce d’Aglianico e invecchiata in barrique per 12 mesi, è il nettare che soddisfa il palato, arricchendo questa tipologia di dolce.

Come in generale per tutti i pasti, anche con i dolci le combinazioni regionali sono le più sicure. E qui entriamo nel merito della nostra azienda che promuove vitigni del territorio abilmente mescolati alla tipicità di un terreno minerale e vulcanico come quello di Galluccio.

Protagonisti indiscussi delle nostre tavole sono gli struffoli, ricoperti da uno strato di miele e arricchiti con canditi, praline e confetti. In questo caso domina il passito: a Porto di Mola lo produciamo con le uve di Aglianico ed affinamento 12 mesi in barrique di rovere francese e 6 mesi in bottiglia. Esalta i sapori delle spezie e dei canditi e suggella la dolcezza del miele. Un’apoteosi a cui non si può rinunciare! Lo stesso discorso vale anche per altri dolcetti secchi o realizzati con canditi, frutta secca e miele. Come dimenticare i torroncini di Benevento e i susamielli? In questo caso, però, potete azzardare provando anche ad abbinarli a vini intensi ed aromatici, sia bianchi, sia rossi. Il bianco Collelepre e il Galluccio Rosso potrebbero sorprendere il vostro palato. L’accordo è perfetto e sentirete in ogni Sorso&Morso tutta la vostra campanità!

Dulcis in fundo, è il caso di dirlo, un accenno ai dolci della tradizione natalizia per eccellenza, come il pandoro e il panettone. Molti hanno delle farciture che comprendono il cioccolato e le creme; in linea generale, quindi vale lo stesso discorso fatto sopra. Quelli classici, invece, hanno una propria linea: la spugnosità dell’impasto e l’amaro della base (il lievito madre del panettone, ad esempio) sono ideali con uno spumante perché in questo caso il rapporto di acidità si equivale. Le cantine Porto di Mola hanno pensato anche a questo. Il nostro Brut è davvero speciale: un Aglianico fermentato in bianco, con note fruttate ed un retrogusto di crosta di pane. Il richiamo ai nostri territori è immediatamente riconoscibile. L’accostamento tradizione e territorio rimane, sebbene non siamo nella terra d’origine di entrambi i dolci.
Non ci resta che augurarvi un dolce Natale, senza dimenticare un brindisi speciale con un vino Porto di Mola! PROSIT!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *