I vini Porto di Mola alla 43° Sagra dell’Uva di Galluccio

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Sabato 15 settembre presso piazza Umberto I in Galluccio (CE), si terrà la cerimonia inaugurale della 43° edizione della Sagra dell’Uva di Galluccio – Rassegna di vini di Galluccio e di Terra di Lavoro. Un appuntamento che si è consolidato negli anni e che nel 2018 vedrà gli organizzatori impegnati con un’edizione rinnovata e ricca di novità. 

Tra queste, le degustazioni all’interno dell’esclusiva location del Palazzo storico Mattia Seccareccia, guidate dai sommelier dell’AIS di Caserta e da importanti chef del territorio. Un modo per esaltare la qualità dei prodotti di Galluccio attraverso percorsi studiati per garantire ad ogni ospite un viaggio nel gusto alla scoperta dei nostri sapori. Porto di Mola sarà protagonista dell’appuntamento del 29 settembre con il Contra del Duca. Il vino, di denominazione “Galluccio Rosso Riserva DOP” sarà accompagnato dai piatti preparati in esclusiva da “Le due Torri – Agristor” e dalla presenza di altre etichette. La partecipazione è su prenotazione. 

Oltre alle degustazioni private, gli ospiti potranno vivere percorsi enogastronomici anche in piazza Umberto I. Porto di Mola presenzierà la manifestazione con una selezione dei suoi vini, che avranno l’onore di raccontare, con il loro carattere deciso, la storia dei DOP, DOC e IGP, i processi produttivi e le caratteristiche che rendono l’azienda un’importante risorsa per il turismo enogastronomico regionale.

Due le etichette che l’azienda ha selezionato per il suo pubblico, disponibili sia nei tre Pacchetti degustativi ideati dall’organizzazione della Sagra dell’Uva, sia in bottiglia: il Peppì, il re indiscusso di Porto di Mola e l’Acquamara, nostro bianco d’eccellenza. 

Per maggiori informazioni sulla manifestazione, per prenotare le degustazioni o sul programma degli spettacoli vi rimandiamo al sito ufficiale www.sagradelluvagalluccio.it 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *