Vino

Ricetta Pasta alla Genovese

Pasta alla Genovese: ricetta e vino in abbinamento

La pasta alla genovese è un primo piatto tipico della tradizione napoletana, dal sapore dolce e deciso al contempo. La sua preparazione è davvero semplice, l’importante è avere il tempo necessario da dedicarvi. Per di più, le sue caratteristiche lo rendono un piatto davvero interessante da abbinare ai vini.

Pasta alla Genovese: la ricetta

Innanzitutto, cos’è la Genovese? Si tratta di una salsa ottenuta dalla cottura di cipolle e carne di manzo che, stufate lentamente e a lungo, acquisiscono una colorazione ambrata, donando al sugo una consistenza densa e compatta. Il tipo di pasta perfetto per questa ricetta sono gli ziti, che grazie alla particolare forma sono particolarmente indicati perché trattengono il sugo di genovese.

Ingredienti

  • Girello o scamone di manzo;
  • Cipolle ramate;
  • Olio di oliva extravergine q.b;
  • Sedano q.b;
  • Carote;
  • Sale q.b;
  • Pepe q.b;
  • Prezzemolo;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • Foglia d’Alloro.

Preparazione

Per iniziare bisogna preparare il trito per il soffritto con sedano, carote e cipolle. Successivamente passate alla carne, ripulitela da eventuali eccessi di grasso e tagliatela in pezzi. Infine, prendete il sedano e unitelo al prezzemolo e alla foglia di alloro, legato con uno spago, così da creare un mazzetto. È il momento di prendere una pentola abbastanza capiente, in cui versare abbondante olio a cui unire cipolle, sedano e carote, lasciando a insaporire per qualche minuto a fuoco dolce. Aggiungete ora la carne, un pizzico di sale e il mazzetto di odori, mescolate e lasciare a cuocere per qualche minuto. Abbassate la fiamma e coprite con il coperchio: da questo momento la genovese deve cuocere per almeno 3 ore. È fondamentale controllare e mescolare di tanto in tanto il sugo. Passate le 3 ore di cottura, versate il vino bianco e fate sfumare continuando a mescolare. È necessario che la carne continui a cuocere senza coperchio per circa un’ora, mescolando e versando altro vino man mano che il fondo si asciuga. Infine, spezzate gli ziti e versateli in acqua bollente e salata. Una volta cotta e scolata la pasta, aggiungete il sugo e mescolate per amalgamare perfettamente.

Impiattate a vostro piacimento e servite ai vostri ospiti: buon appetito!

Abbinamento con i Vini Porto di Mola

Il vino perfetto da abbinare a questo piatto è sicuramente un bianco secco e sapido, come una Falanghina, capace di bilanciare perfettamente il carattere tipico di questa pietanza. Per questo motivo il nostro consiglio è di scegliere il Galluccio Bianco DOP che, proveniente dal vitigno Falanghina Biotipo Beneventana 100%, sprigiona un profumo intenso e complesso, donando al palato un sapore vivo, sapido, con un’ottima e spiccata mineralità. Questo vino è da servire alla temperatura di 10/12°.

Per suggerimenti o altre ricette, contattateci a info@portodimola.it. Per acquistare o degustare il Galluccio Bianco DOP in cantina, visita la sezione dedicata del sito.

Leggi di più >>